Il Ghirlo, Associazione guide turistiche di Crema, organizza visite guidate, itinerari in luoghi d'arte, turismo, cultura in tutto il territorio Cremasco, Cremonese e Lodigiano (Soncino, Castelleone, Soresina, Pizzighettone, Cremona, Palazzo Pignano, Pandino, Rivolta d'Adda, Casalmaggiore, Castelponzone, Lodi, Lodivecchio, Abbadia Cerreto, Orio Litta)
Guida turistica il Ghirlo - www.ilghirlo.it

* Home page * Chi siamo * Eventi * Proposte * Itinerari * Didattica * Contatti * OspitalitÓ * Links
*
 
Il Cremasco
Casalmaggiore
Speciale Parmigianino
Castelponzone
Il Lodigiano
Percorsi speciali
Liutai e musicisti
I segni della musica a Crema
Bassa Parmense
Cattedrali di Pianura
Itinerari naturalistici

 

*

Associazione guide turistiche Il Ghirlo

Per contattare Il Ghirlo e le nostre guide turistiche per effettuare visite guidate nel territorio Cremasco, Cremonese e Lodigiano (Soncino, Castelleone, Soresina, Pizzighettone, Cremona, Palazzo Pignano, Pandino, Rivolta d'Adda, Casalmaggiore, Castelponzone, Lodi, Lodivecchio, Abbadia Cerreto, Orio Litta) contattaci telefonicamente o al nostro indirizzo di posta.
telefono
Tel: 333/7376750
e-mail
Alla scoperta della "Bassa"
In collaborazione con il Castello di Roccabianca (PR):
CREMONA E ROCCABIANCA: CITTÁ E TERRE D’ARTE

L’itinerario si svolge in una giornata intera articolata nella visita della città di Cremona (durata 2 o 3 ore) e di Roccabianca (durata 2 o 3 ore secondo le esigenze del gruppo).

Mattina > Cremona, centro storico, visita guidata a cura dell’Associazione Guide Turistiche il Ghirlo.

ore 12,30 pausa pranzo

Pomeriggio > spostamento a Roccabianca (distante 28 km circa) per un viaggio nella capitale del “Mondo Piccolo”, in quell’angolo della provincia di Parma, a ridosso di un’ansa del Po, che ha dato i natali al celebre Giovannino Guareschi e dove sono state ambientate le vicende dei celebri Don Camillo e Peppone. Qui è possibile visitare il Castello eretto nel Quattrocento per volere del conte Pier Maria Rossi di San Secondo, allora signore del feudo, per accogliere la sua amata, Bianca Pellegrini. Nella struttura, possente e quadrata, pregevoli decori a fresco e stemmi araldici abbelliscono alcune sale, arredate con mobili e quadri settecenteschi. Nel ciclo pittorico dedicato alla storia di Gualtieri e Griselda, ispirato alla centesima novella del Decameron, sembra celarsi un riferimento all’amoroso legame di Pier Maria e Bianca. I recenti lavori di restauro promossi dall’attuale proprietario, il cavalier Mario Scaltriti, hanno ridato lustro ad alcuni ambienti di pregio, riportando alla luce affreschi e soffitti di gran valore. La Rocca per alcuni decenni è stata luogo di invecchiamento per liquori e distillati, tipici della tradizione locale, ancora oggi offerti gratuitamente a conclusione della visita.
Nelle sale del Castello è possibile, su prenotazione (a pagamento) degustare i prodotti tipici della “Strada del Culatello”.
La visita di Roccabianca può comprendere una sosta anche alla chiesa parrocchiale dei Santi Bartolomeo e Michele e a Piazza Minozzi.

Degustazione di prodotti tipici della “Strada del Culatello” (salumi, vino e acqua, pane e digestivi inclusi).

Aperto sabato pomeriggio, domenica (mattina e pomeriggio) e festivi (mattina e pomeriggio). Possibilità di aperture straordinarie per gruppi (minimo 15 persone) nei giorni feriali e nel periodo di chiusura stagionale del Castello (9 dicembre 2013 – 14 febbraio 2014).


Il Ghirlo - arte,cultura,turismo Il Ghirlo - arte, cultura, turismo

Il Ghirlo - arte,cultura,turismo Il Ghirlo - arte,cultura,turismo
 
In collaborazione con la
Rocca di Soragna (PR):

CREMONA E SORAGNA, LA “SIGNORA” DELLA BASSA

L’itinerario si svolge in una giornata intera articolata nella visita alla città di Cremona (durata 2 o 3 ore) e di Soragna (durata 2 o 3 ore secondo le esigenze del gruppo).

Mattina > Cremona, centro storico, visita guidata a cura dell’Associazione Guide Turistiche il Ghirlo.

ore 12,30 pausa pranzo

Pomeriggio > spostamento a Soragna (34 km circa), nell’importante centro agricolo della provincia di Parma, ad ovest del corso del torrente Stirone. Di particolare interesse è la Rocca Meli Lupi, costruita quale fortezza militare nel 1385 dai marchesi Bonifacio e Antonio Lupi e poi trasformata in sontuosa residenza, nel 1681, dai principi “del Sacro Romano Impero” che da più di sei secoli ancora la abitano. Le 17 sale visitabili, ancora arredate con le originarie suppellettili, svelano un prezioso patrimonio di affreschi e cicli pittorici dei celebri Nicolò dell'Abate, Cesare Baglione e dei fratelli Ferdinando e Francesco Galli Bibiena. I cicli decorativi, gli stucchi, i mobili e gli oggetti d'arte testimoniano il grande prestigio della famiglia proprietaria.
Prima di lasciare Soragna è consigliabile visitare la Sinagoga (XIX sec.) ed il Museo Ebraico, che testimoniano la presenza della comunità ebraica nel territorio e permettono di conoscere l'arte e la cultura di questo popolo attraverso antichi oggetti di culto e di vita quotidiana.

Rocca Meli Lupi: aperta tutto l’anno. Chiusa il lunedì non festivo a eccezione di aperture straordinarie in prossimità di ponti o festività. Possibilità di visita al parco a pagamento (previa richiesta scritta al proprietario).
n.b. per i gruppi (minimo 10 persone) è richiesta la prenotazione.

Sinagoga e Museo Ebraico Fausto Levi: chiusi Lunedì, Sabato e festività ebraiche.
Periodo di apertura: marzo – novembre.
n.b. per i gruppi (minimo 10 persone) è richiesta la prenotazione.


Il Ghirlo - arte,cultura,turismo Il Ghirlo - arte,cultura,turismo

Il Ghirlo - arte,cultura,turismo Il Ghirlo - arte,cultura,turismo
1813-2013 Speciale Verdi
DA LODI A SANT'AGATA, A CASA DI GIUSEPPINA STREPPONI E GIUSEPPE VERDI

In occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi si propone un itinerario dedicato a Giuseppina Strepponi (1815-1897), seconda moglie del grande Maestro.
Si visiteranno i luoghi in cui il grande sovranno nacque e visse la sua lunga e felice unione col Maestro.
L'itinerario ha inizio a Lodi, città natale della Strepponi per proseguire a Villa Verdi a Sant’Agata (Villanova sull’Arda Piacenza), elegante tenuta di campagna dove Giuseppina morì il 14 novembre 1897, lasciando solo l’ormai anziano consorte dopo una convivenza durata cinquanta anni.
L'itinerario si svolge in una giornata intera articolata nella visita alla città di Lodi (durata 2 o 3 ore) per poi passare a Villa Verdi a Sant'Agata di Villanova sull'Arda (1 o 2 ore secondo le esigenze del gruppo).
Mattina > Lodi, centro storico, visita guidata a cura dell’Associazione Guide Turistiche il Ghirlo.
Pomeriggio > Villa Verdi, Sant’Agata di Villanova sull’Arda (PC), visita guidata a cura dell’Associazione 4 Passi per un Ducato… guide per la promozione del territorio.


Il Ghirlo - arte,cultura,turismo

1813-2013 Speciale Verdi

TRA LODI E BUSSETO, LA TORMENTATA VITA DI GIUSEPPINA STREPPONI

In occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi si propone un itinerario dedicato a Giuseppina Strepponi (1815-1897), seconda moglie del grande Maestro.
Si visiteranno i luoghi in cui il grande sovranno nacque e visse la sua lunga e felice unione col Maestro.
L'itinerario ha inizio a Lodi, città natale della Strepponi per proseguire a Busseto, nei luoghi in cui il grande soprano visse per breve tempo prima di trasferirsi a Sant’Agata per sfuggire alla condanna morale dei cittadini a causa del suo passato tormentato e della convivenza more-uxorio.
L'itinerario si svolge in una giornata intera articolata nella visita alla città di Lodi (durata 2 o 3 ore) per poi passare a Busseto e Villa Verdi a Sant'Agata di Villanova sull'Arda (2 o 3 ore secondo le esigenze del gruppo).
Mattina > Lodi, centro storico, visita guidata a cura dell’Associazione Guide Turistiche il Ghirlo.
Pomeriggio > Busseto e Villa Verdi, Sant’Agata di Villanova sull’Arda (PC), visita guidata a cura dell’Associazione 4 Passi per un Ducato… guide per la promozione del territorio.


Il Ghirlo - arte, cultura, turismo
 

FRA ARTE E MUSICA: CREMONA, BUSSETO E LE TERRE VERDIANE

L’itinerario si svolge in una giornata intera articolata nella visita alla città di Cremona (durata 2 o 3 ore) per passare a Roncole Verdi e poi a Busseto (2 o 3 ore secondo le esigenze del gruppo).

Mattina > Cremona, centro storico, visita guidata a cura dell’Associazione Guide Turistiche il Ghirlo.
Pomeriggio > Roncole Verdi e Busseto, visita guidata a cura dell’Associazione 4 Passi per un Ducato… guide per la promozione del territorio.


Il Ghirlo - arte,cultura,turismo Il Ghirlo - arte,cultura,turismo

Il Ghirlo - arte,cultura,turismo

Guide Turistiche Il GhirloItinerariTerritorio CremoneseTerritorio LodigianoProposte speciali
» Associazione Il Ghirlo» Itinerari turistici» Cremona» Lodi» Liutai e musicisti
» Contatti Il Ghirlo» Indicazioni di eventi» Crema» Lodivecchio» I segni della musica a Crema
» Links utili» Proposte de Il Ghirlo» Le 3 Città Murate» Abbadia Cerreto» Bassa Parmense
» Casalmaggiore» Orio Litta» Cattedrali di Pianura
» Castelponzone» Itinerari naturalistici
» Soresina
» Palazzo Pignano
» Pandino
» Castelleone
» Rivolta D'Adda
     
Foto archivio Ghirlo e Carlo Bruschieri
Sito segnalato su acrema.it e sul ilcremasco.it
z